Home‎ > ‎Cultura‎ > ‎

NARRARE LA RESISTENZA AI PIU' PICCOLI - BIBLIOGRAFIA

Età 5 – 7 anni

Aurelio mio nonno - Marco Paci edizioni Jaca Book

(la deportazione dei nostri soldati in Germania)

La guerra, lo sbarco degli alleati in Sicilia, la caduta di Mussolini, l'armistizio di Badoglio rivivono attraverso le parole di Nonno Aurelio, che con la sua cadenza veneta e il racconto breve ma incisivo, incanta il nipotino che lo ascolta e tutti i bambini che lo leggono.

Età di lettura: da 5 anni.

Leda e il mago - Eramanno Detti edizioni Fatatrac

"... Era il giugno 1944. La guerra si era fatta più feroce. I soldati tedeschi, i nazisti, prima alleati con l'Italia e ora nemici, erano presenti anche nei più piccoli paesini. Intanto sulle montagne, i partigiani si erano organizzati per combattere... Sembrava che i conflitti, i bombardamenti e i cannoneggiamenti non sarebbero finiti mai, che quella guerra non sarebbero finiti mai... così pensava Leda, che aveva dieci anni e che ricordava soltanto la guerra... "

La seconda guerra mondiale vista con gli occhi di una ragazzina, tra sogni e paure, intimi lutti e tragedie universali, fino all'incontro con un personaggio dal fascino misterioso e inquietante, che ne segnerà per sempre la visione del mondo e le scelte di vita.

Il testo intenso e drammatico di Ermanno Detti gode della stupenda regia di un Roberto Innocenti che, con illustrazioni a piena pagina dai colori cupi e dalle luci abbaglianti, sottolinea, fissandoli in una dimensione di memoria onirica, i momenti salienti del racconto.

Età di lettura: da 7 anni.

Qui radio Londra. L’aquila vola - Vanna Cercenà edizioni Fatatrac

Estate del 1943, ultimi giorni di scuola: all'improvviso tutto appare strano e inquietante. Laura parte con la mamma prima che la scuola chiuda senza sapere perché e si ritrova in montagna nella casa dei nonni. Dopo un poco arrivano altri bambini, alcuni conosciuti, altri nuovi. Si forma un gruppetto di amici che passano insieme quella strana estate tra giochi e avvenimenti misteriosi sottolineati dai silenzi degli adulti. Poi arrivano i giorni bui: la caccia ai partigiani nascosti in montagna, il paese isolato, la paura, le rappresaglie. Unico legame con il resto del mondo e insieme speranza in un domani migliore, una vecchia radio nascosta nell'armadio del nonno: ta... ta... ta... ta... parla Londra.

La guerra, la Resistenza, l'era della radio: la bambina di allora racconta.

Età di lettura: da 7 anni.

Fulmine un cane coraggioso – Anna Sarfatti edizioni Mondadori

Fulmine è un cane che, per l'affetto che lo lega a un ragazzo, suo grande amico, si trova a partecipare alla lotta partigiana e alla liberazione d'Italia. Seguendo le vicende di Fulmine, fantastiche ma storicamente realistiche che si concludono con la festa del 25 aprile 1945, i bambini possono farsi una prima idea di cosa fu la Resistenza, delle sue ragioni e della sua importanza. Una scheda di inquadramento storico insieme ai documenti selezionati da Michele Sarfatti, accostati ai passaggi della vita partigiana di Fulmine, vogliono aiutare i bambini a conoscere e stimolarli ad approfondire quel capitolo fondamentale della storia italiana, la loro storia.

Età di lettura: da 7 anni.

Lorenzo e la costituzione - Lo Piano, Longo edizioni Sinnos

Nuova edizione dello storico libro Sinnos dedicato alla Costituzione spiegata ai bambini, con un approfondimento ad hoc sulla storia dell’Unità d’Italia attraverso le carte costituzionali succedute nel corso del tempo.

Dalla Costituzione del Regno delle due Sicilie alla Repubblica romana, dallo Statuto albertino fino alla nostra Costituzione entrata in vigore il 1 gennaio 1948.

Tutto raccontato da Lorenzo! Perché non può esserci unità senza una base comune: la nostra Carta Costituzionale.

Per questo renderla accessibile fin da piccoli – per crescere come cittadini responsabili e consapevoli dei propri diritti e doveri – è uno dei modi migliori per festeggiare il nostro Paese.

Età di lettura: da 7 anni.

Giovanna e i suoi re - Lia Levi edizioni Orecchio acerbo

"C'era una volta un Re... No, di sicuro non era Cuor di Leone. E i Cavalieri che gli stavano intorno, tutti vestiti di nero, non erano certo quelli della Tavola Rotonda. E così il popolo si ribellò. Cacciati i Cavalieri Neri, bisognava decidere cosa farne del Re..." Non è la nonna a raccontare la storia, ma la bambina. Nel suo mondo di re, regine, principi e principesse mai aveva sentito parlare di repubbliche e di presidenti. Né, tanto meno, di referendum. E democrazia poi, per tanti, era una parolaccia. Un racconto per bambini sulla fine della monarchia.

Età di lettura: da 6 anni

Bella ciao - disegni di Paolo Cardoni edizioni Gallucci

La città è stata occupata dagli invasori, ovunque si vedono ingiustizie, violenza e paura. Tutto è vietato e nessuno ha più voglia di sorridere. Per questo il partigiano saluta la sua bella e decide di combattere per la libertà. Il CD Audio allegato contiene la versione di "Bella ciao" riarrangiata dai Modena City Ramblers.

Età di lettura: da 5 anni.


Età 8 – 10 anni

La ragazza della foto - Lia Levi edizioni Piemme

Federica non crede ai suoi occhi: tra le foto della grande mostra organizzata a Roma per celebrare la liberazione della città dai tedeschi nel 1944, c'è il ritratto di una ragazzina identica a lei, che applaude le truppe americane! Il mistero è presto risolto: la ragazza della foto è in realtà sua nonna Teresa, donna formidabile che da sempre si rifiuta di parlare di quel lontano tempo di guerra, come se il passato nascondesse un segreto troppo doloroso per poterlo affrontare. L'insistenza di Federica, però, avrà ragione del silenzio della nonna, che finalmente racconta degli anni in cui, insieme a un coetaneo e al padre, ha partecipato in prima persona alla Resistenza.

Età di lettura: da 9 anni.

La giacca rossa – N.Bellini edizioni Negretto editore

Ultimo periodo della seconda guerra mondiale in un paese della bassa padana sulle rive del Po. Marcella, una bambina di dieci anni, annota le vicende che si susseguono all'Armilara, la corte presso la quale è sfollata con la sua famiglia. Vicende in cui si intrecciano le parole, i gesti delle persone e le loro emozioni a volte trattenute, altre volte espresse con rabbia e con dolore. Marcella scrive e racconta: la separazione definitiva dalla casa natale, dalla scuola e dalle cose che ama e che conosce, lo spaesamento nel vivere a contatto con persone estranee, le amicizie che intreccia e le azioni di coraggio, l'attesa del ritorno del padre, la speranza che tutto finisca e la vita possa riprendere. Una vita dove ci sia posto per le viole e le poesie da recitare a memoria.

Età di lettura: da 8 anni.

Ci chiamavano banditi - Guido Petter edizioni Giunti

Per chi vuole conoscere uno scorcio di storia contemporanea attraverso una testimonianza reale, tradotta in letteratura, ecco la storia di un gruppo di partigiani. "Nemo-tre" (questo sarà il suo nome di battaglia) è un giovane che decide di salire un giorno sui monti della Valdossola per unirsi ai partigiani, nella lotta di liberazione contro i fascisti. Dal primo timido e non facile approccio con i compagni più esperti, all'inserimento e all'accettazione nel gruppo, attraverso imprese, scontri, emozioni, discussioni che testimoniano per il protagonista un cammino di crescita in una condizione del tutto anomala e un po' inquietante. Alla fine, con la liberazione, sembrano sciogliersi nella vittoria le ansie, le paure, i dubbi.

Età di lettura: da 9 anni

La banda della rosa- Teresa Buongiorno edizioni Piemme

Sono gli anni dell'immediato dopoguerra, delle bombe su Hiroshima e Nagasaki, del referendum tra monarchia e repubblica, a cui partecipano anche le donne, per la prima volta al voto in Italia. A Roma Isotta, la protagonista narratrice, decide di dare vita con le sue compagne a una banda di ragazze. La banda della ROSA, all'insegna del Resteremo Ovunque Sempre Amiche. Dopo le prime bambinate, la banda si impegna via via in operazioni più serie, rivendicando i propri diritti e la parità con i maschi. Ma quando l'Italia festeggia la Costituzione, Isotta capisce che questa è la vera rivoluzione...

Età di lettura: da 9 anni.

La bicicletta di mio padre - Fabrizio Roccheggiani edizioni Lapis

Roma, 1943. I tedeschi occupano la "città aperta". Il diario di un bambino tiene traccia di quei giorni terribili e degli anni che seguirono. I bombardamenti, i rastrellamenti, le prime deportazioni, il papà partigiano e la Resistenza, l'eccidio delle Fosse Ardeatine, la Liberazione e la lenta ripresa del dopoguerra vengono raccontati con un'impronta serena, senza polemiche, come solo un bambino potrebbe fare. Un diario vero, autobiografico, emozionante. Pagine di memoria da custodire e tramandare. In sella alla sua bicicletta, il papà di Fabrizio ha condotto la sua battaglia. In sella a quella bici Fabrizio respirerà per la prima volta il profumo della libertà.

Età di lettura: da 9 anni.

Ancora un giorno. - Denti Roberto edizioni Milano 1945

I quattro amici di via Cicco Simonetta non hanno più di tredici anni quando i nazisti occupano l'Italia e in tutto il Paese si comincia a organizzare la Resistenza. A Milano, nel caseggiato dove abitano, i ragazzi scoprono un gruppo di partigiani e, quasi per gioco, cominciano a spiarli. Presto però vengono coinvolti in piccole azioni e finiscono perfino sulle tracce di una spia del regime.

Età di lettura: da 9 anni.

La costituzione raccontata ai bambini – Anna Sarfatti edizioni Mondadori

Immagina le parole della Costituzione, tutte schierate nei loro 139 articoli, rompere le righe e mettersi a giocare. Ecco che ogni articolo diventerebbe una filastrocca, una rima. L'articolo 1 reciterebbe così: "Democrazia vuol dire Popolo che decide - Che pensa, sceglie, elegge - Chi sono le sue guide". E il bambino risponderebbe: "Noi a scuola usiamo la votazione - Per scegliere il gioco di ricreazione!".

Età di lettura: da 8 anni.


Età 11 – 13 anni

La busta rossa - Mario Lodi edizioni Giunti

Nella campagna lombarda, negli ultimi mesi del 1944, il giovane protagonista sta per essere condotto in manette da due soldati italiani presso il comando delle SS. La sua imputazione, che nessuno conosce, è scritta su una busta rossa tenuta in tasca da uno dei militi. Il prigioniero riesce a sottrarla e a distruggerla, rimanendo così "senza imputazione". Finisce in carcere, dove conosce personaggi inquietanti ma anche tanta umanità, fino al giorno della liberazione e del ritorno a casa. E qui comincia una nuova vita, con l'entusiasmo di voler recuperare il tempo perduto e un po' di impreparazione di fronte alla libertà riconquistata.

60 testimonianze partigiane – AAVV. edizioni Zoolibri

raccolta di 60 testimonianze partigiane
illustrate da 30 illustratori italiani.

"C’era sempre un filino appeso al soffitto, e un lucignolo, una candela accesa, con sotto un foglietto su cui era segnato il turno di guardia: a tre, a tre, a tre, facevano la ronda per controllare.

E io stavo sveglia. Tante notti ho passato in bianco, perché ero troppo stanca e la stanchezza ha un limite. Non riuscivo a dormire e allora analizzavo gli odori: odor di orina, odor di brillantina, odor di tabacco.

Poi analizzavo i dialetti dei compagni che parlavano nel sonno, con quella candela sempre accesa perché si potessero vedere i turni. Eravamo coricati tutti vestiti, i ragazzi con il mitra alle spalle.

Tutti gli altri dormivano e ronfavano, e io ascoltavo". (testimonianza di Elsa Oliva, Elsinki, classe 1921).

Età di lettura: da 11 anni.

Resistenza 60, aavv, Stoppani

Per questo resisto (Bambini e bambine in tempi di guerre) – Grossman, Orlev e altri edizioni Equilibri

La recente letteratura per ragazzi ha saputo trovare nelle storie, nel ricordo e nel racconto a volte reale, altre volte fantastico, una forma di espressione privilegiata per trasmettere informazioni ed emozioni ai ragazzi su temi, per nulla banali, come la guerra, la sofferenza, la morte e tutto quello che di più tragico si accompagna ai conflitti, alle dittature e alla perdita della libertà.

Il libro è un percorso attraverso le storie di bambini e ragazzi che nei tempi di guerra, di qualsiasi guerra, hanno saputo resistere alle violenze, alle ingiustizie e ai tentativi di annientamento, dimostrando che al male ci si può opporre e che la vita va difesa a ogni costo, con le armi della fantasia, del sogno e della fiducia nel prossimo, proprie dell’età infantile e della giovinezza.

Età di lettura: da 11 anni.

La banda senza nome - Guido Petter edizioni Giunti

L'avventura della guerra vissuta da un gruppo di ragazzi prima per gioco, poi nella realtà di un'azione in favore dei partigiani. 1943, tempo di guerra: ma su questa sponda del Lago Maggiore gli echi sono molto lontani. Un gruppo di ragazzi organizza le giornate sotto il segno dell'avventura, costituendosi in una banda che chiamano... Senza nome. Età di lettura: tra 11 e 13 anni.

Bernardo e l’angelo nero - Silei Fabrizio edizioni Salani

Bernardo ha dodici anni ed è un balilla con tanto di bicicletta, divisa nera, fez e pistola. Proprio così, Bernardo ha anche una piccola pistola a tamburo che gli ha regalato suo padre per difendersi dai partigiani. Suo padre è il podestà del paese e da giorni è sempre più nervoso e preoccupato: gli Alleati risalgono l'Italia e si avvicinano alla Toscana, iniziano a bombardare i punti strategici e mandano aerei cicogna in perlustrazione. In questo clima di tensione e di odio per il nemico un giorno Bernardo trova, appeso a un albero con il suo paracadute, un pilota afroamericano ferito. Credendolo morto decide di tirarlo giù, ma mentre fa l'uomo riprende i sensi. ragazzino, desideroso di riabilitarsi agli occhi del padre che non ha una grande opinione di lui, estrae la sua pistola e decide di farlo prigioniero. Il ragazzo non può sapere che presto il suo paese sarà liberato e verrà il tempo della rivincita dei partigiani e delle frange antifasciste. Se lo sapesse forse si comporterebbe diversamente...

Età di lettura: da 12 anni.

Il sentiero dei nidi di ragno - Italo Calvino edizioni Mondadori

La storia di Pin, bambino sbandato, passato, come per caso, dai giochi violenti dell'infanzia alla dura realtà della guerra partigiana.

Età di lettura: da 11 anni.

Ultimo viene il corvo - Italo Calvino edizioni Mondadori

Raccolta di racconti scritta da Italo Calvino frutto dell'esperienza partigiana in cui i motivi storico-resistenziali si fondono con il preminente gusto fiabesco-avventuroso.

La resistenza spiegata a mia figlia - Alberto Cavaglion edizioni L’ancora del mediterraneo

"Spiegare la Resistenza a una diciottenne di oggi è una missione impossibile. La strada più sbagliata che si possa immaginare è quella della pura violenza, del sangue dei vinti e dei vincitori. Considera quanto stai per leggere come un disordinato passaggio di libri dalle mie mani alle tue. In mezzo a tanti nipotini di Dracula cantori del sangue dei vinti o del corpo di Mussolini, io preferisco parlarti della guerra contro i libri che non fu meno cruenta". Dopo la prima uscita, l'autore ha reso più asciutte e funzionali alcune parti del volume riscrivendone altre: quasi del tutto nuovi il primo e l'ultimo capitolo, ovvero le due parti in cui viene esposta la tesi centrale sulla Resistenza dei libri. Infine fa da intermezzo un capitolo dedicato esclusivamente a Primo Levi, i cui giudizi sulla Resistenza continuano a essere ignorati. Un libro per le giovani generazioni che cerca di dare risposte esaurienti a quesiti difficili e spesso trascurati.

La resistenza spiegata a mia figlia - Loris Mazzetti edizioni Rizzoli

Il neonazismo come alternativa alla perdita di valori. Il pensiero razzista come ricetta contro l'immigrazione. L'attivismo di nuovi "centri sociali" che dietro la loro opera nascondono il fascio littorio. C'è un'Italia che approfitta della memoria corta degli italiani per riproporre la politica dell'intolleranza e l'autoritarismo più becero, per rispolverare i simboli fascisti che questo Paese non riesce proprio a gettare via. Contro questa tendenza, ricorsiva e tristemente attuale, Loris Mazzetti si interroga sulla storia e il senso della battaglia antifascista in modo inedito e attualissimo, spiegando a quei giovani che non la conoscono direttamente, e a quegli adulti che se la sono dimenticata, cosa è stata la Resistenza e perché, nonostante tutto, continua a essere il fondamento del nostro Paese.

Zia, Che cos’è la resistenza - Tina Anselmi edizioni Manni

In questa intervista, rispondendo alle domande di un'immaginaria nipotina, Tina Anselmi spiega cos'è stata la Resistenza, le idee, l'organizzazione, le donne e gli uomini, le vicende personali e collettive. Corredano il testo ampie schede che contestualizzano ed approfondiscono gli argomenti e gli episodi chiave della Resistenza.

Età di lettura: da 12 anni.