Librarsi 2014 Appuntamenti




E ADESSO TI ABBRACCIO
ANDREA AROMATISI

VEN 03.10.2014
ore 21:00 SALA CONSILIARE




Il saggio affronta la tematica legata all'istinto di autoconservazione e
del rapporto uomo-ambiente dei giorni nostri sviluppando il concetto di visione sistemica.



Cos’è che muove i nostri passi nella quotidianità e nell’umanità di ognuno? Sulla base di quali valori si fondano le relazioni umane? Quanto lo sfondo culturale limita lo spazio del singolo individuo? A queste domande non è facile rispondere in modo universale ed immediato ma non è di risposte che qui si vuole parlare. Senza dubbio si apre la strada ad una grande riflessione che stimola la possibilità a ciascuno di noi di ricercarle in un viaggio molto personale. La realtà è davvero quella che vediamo oppure è solo quella che riusciamo a vedere? Quali significati attribuiamo alle cose intorno a noi? Si tratta di un percorso il cui intento sarà quello di osservare il senso delle nostre azioni, e scoprire i significati che la realtà ci rivela, guardando ad un mondo tutto da scoprire. Sta a noi decidere se condurre il viaggio in cabina o sotto coperta, delegando la responsabilità a chi sta al timone, oppure salire sul ponte del mondo e vedere più distintamente la luce della luna tra le montagne, scegliendo di “esser-ci” sensibilmente dentro ai processi vitali.

Andrea Aromatisi

Mi chiamo Andrea Aromatisi, sono nato a Lecco il 27/02/1982 e vivo con mia moglie Daniela. Sono laureato in Scienze dell'Educazione (curriculum ambientale) - Facoltà di Lettere e Filosofia presso l'Università degli Studi di Bergamo. Lavoro da 10 anni come educatore in strutture del lecchese connesse ai servizi sociali. Ho lavorato con adolescenti, con adulti, con gruppi di persone diversamente abili e con bambini. Amo correre in montagna, gli spazi aperti e selvaggi; andare in bicicletta mi dà un grande senso di libertà. Cantare è una mia grande passione e per 15 anni sono stato sulla scena musicale come cantante di una band. Dal Dicembre 2010 al Maggio 2012 frequento l’Institute for Practice of Ontology (IPO) di Alexander Berlonghi, divenendo Ontological Life Coach; dopodichè entro a far parte dell’associazione Spazioontologico.